Anche settembre è passato, con le sue ultime giornate non troppo calde e non ancora troppo fredde, dove pedalare è certamente piacevole avendo ancora qualche ora di luce serale per la sgambata del dopo lavoro.
Settembre è anche il mese dove si tirano le somme, dopo i maggiori eventi fieristici del settore e le più prestigiose kermesse ciclistiche.

Riscontri positivi dalla critica e dal mercato per Xerpa, dopo appena 5 mesi di attività.
Eurobike, la capitale del settore bici per 4 giorni all’anno, ha rilasciato un verdetto più che soddisfacente: il brand Xerpa è stato finalmente riconosciuto anche al di fuori dei confini nazionali. I presupposti per l’internazionalizzazione dell’ormai famoso Kit SOS forature – totalmente Made in Italy – sono stati fissati, anche grazie alla collaborazione di un team di specialisti che, da inizio settembre, ha in carico il programma di espansione world wide dell’innovativo accessorio.

Expobici, la vetrina italiana del settore, non ha deluso le aspettative: entusiasmo e centinaia di contatti all’interno dello stand InBici che, in qualità di media partner ufficiale di Xerpa, ha reso possibile la mediazione con alcuni dei maggiori distributori sul nostro territorio, grazie anche alla presenza dell’uomo immagine e consulente tecnico Xerpa, Massimiliano Max Lelli.
Proprio così: con buona probabilità già dalla prossima stagione – e sarebbe un risultato decisamente strabiliante – il brand Xerpa, che ricordiamo ha iniziato a commercializzare solamente da maggio 2014, avrà una distribuzione capillare.
Sebbene sia presto per svelare quale sia l’azienda che ha scommesso sul cavallo vincente – con le sue caratteristiche di unicità, design e qualità, Xerpa resta la novità più esclusiva di questo 2014 nel campo degli accessori per bici – possiamo invece ricordare i prodotti presentati a Padova in anteprima, in uscita l’anno venturo.

Xerpa XP3 è il classico porta borraccia universale, in termoplastica nera o bianca, arricchito con una borraccia da 500ml sempre in dotazione. Per tutti quelli che in questi mesi hanno acquistato Xerpa XP2 (un porta borraccia con un fondo contenitivo dentro il quale è presente una camera d’aria arrotolata e due leve smontagomme, ndr) e per tutti quelli che lo acquisteranno, avere un doppio porta borraccia della stessa marca e colore diventa un fattore necessario per l’estetica del proprio mezzo.
I colori di XP3 saranno quelli già proposti per il fratello maggiore XP2, ma si aspettano ancora delle novità in fatto di cromie: come è bene sottolineare, il porta borraccia Xerpa è l’unico in commercio che si possa personalizzare con pratiche “skin” colorate. Questo rende la sua produzione meno vincolata ai quantitativi su base colore, lasciando la customizzazione della “skin” al cliente finale, che dispone di una scelta di almeno 5 possibili combinazioni cromatiche.

Xerpa Light invece è una luce posteriore che si collega al porta oggetti XP1. Alla fiera di Padova è stato presentato un prototipo, non definitivo, di questo accessorio che pensiamo sia una chiave necessaria di sviluppo per rendere davvero questo prodotto unico sul mercato. Secondo quanto rilasciato, Xerpa Light dovrebbe essere definito a partire dal mese di gennaio, per una sua commercializzazione nei mesi seguenti.

Aspettiamo quindi con grande curiosità i prossimi passi di Xerpa, ricordando a tutti che sarà possibile richiederlo presso i migliori negozi specializzati oppure acquistarlo direttamente sul sito web www.xerpa.it/store
Xerpa by Otto Srl
info@xerpa.it – www.xerpa.it